A cura del Dott. Massimo Generoso – Il televisore è ormai presente in tutte le case, spesso in più esemplari collocati in stanze diverse e dunque dobbiamo considerare la TV come un elemento stabile della nostra vita. Le statistiche evidenziano che, se gli adolescenti dedicano sempre meno ore alla televisione, sono i bambini i soggetti che rimangono più a lungo (anche 4 ore al giorno!) esposti al piccolo schermo, e sin dalle prime ore della giornata: pertanto si può parlare di bambino televisivo. è interessante analizzare gli aspetti negativi e quelli positivi di questo fenomeno. I CONTRO Una certa parte della produzione animata in ondaLeggi altro →

I fattori che determinano il destino dell’individuo A cura del dott. Bruno Renzi – Desidero presentare in questo articolo alcune considerazioni sul mio ultimo libro: “La mente in Ayurveda. I fattori che determinano il destino di un individuo”. Come ogni lavoro letterario, al di là di quello che è espresso apertamente nel testo, fra le righe in modo implicito il lavoro contiene altre griglie di lettura, e questo testo non è da meno in questo senso. Il libro contiene nelle sue declinazioni i miei diversi momenti formativi, quindi possiamo dire che vi sono condensati differenti momenti ed esperienze professionali che hanno permesso la realizzazione sincretica diLeggi altro →

Articolo a cura di Dott.ssa Elisabetta Surrenti, Dott.ssa Lucia Caligiani psiconcologhe – In questi anni con l’incremento delle patologie croniche e quindi l’aumento dell’aspettativa di vita l’interesse verso l’approccio bio-psico-sociale ha avuto un notevole incremento. Già a partire dagli anni 50 negli Stati Uniti con la costituzione delle prime associazioni di pazienti stomizzati e donne operate al seno, si sviluppa Presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York il primo Servizio autonomo finalizzato all’assistenza psicologica del paziente oncologico. Il cancro infatti rappresenta sempre, per il paziente e per la sua famiglia, ma anche per i gli operatori, una prova esistenziale sconvolgente. Questa prova riguardaLeggi altro →

A cura della redazione – Dal 12 al 18 marzo si terrà la “Settimana mondiale del Cervello” (“Brain Awareness Week”), una campagna che a livello mondiale diffonde tutte le più nuove scoperte neuro-scientifiche e arricchisce le informazioni sui progressi della ricerca sul cervello. Questo evento è ormai un must e una consuetudine del mese di marzo, da quando è stato istituito nel 1996 dalla Dana Alliance for Brain Initiatives. Esso coinvolge in moltissimi Paesi migliaia di professionisti e specialisti del settore fra psicologi, psicoterapeuti, neurologi, biologi, neuroscienziati e tanti altri. In Italia, come spiegano le psicologhe Donatella Ruggeri ed Elisabetta Grippa (coordinatrici della “Settimana delLeggi altro →

Articolo a cura della dott.ssa Donata Panuccio – Affinché l’intervento per aiutare a smettere di fumare possa essere efficace è importante identificare quali siano i meccanismi psicologici che soggiacciono al fumare. Il fumatore accusa un senso di vuoto, spesso una sensazione di disagio avvertita alla bocca dello stomaco, assimilabile anche alla fame. Può provare anche irrequietezza, necessità di muovere le dita delle mani, stato di ansia e di mancanza, spesso associato al senso di abbandono. Il fumatore non sa che questa sintomatologia fa parte tipicamente della piccola crisi di astinenza prodotta dalla sigaretta precedente, circolo vizioso di dipendenza. Così continua a fumare nella convinzione cheLeggi altro →

A cura della Dott.ssa Cristina Mencarelli, psicologa – Per i bambini la festa più pregevole è il Natale. Soprattutto per loro è un momento per dedicarsi, magari insieme ai genitori, a fare i lavoretti per addobbare casa, creare decori natalizi per l’albero, occuparsi del presepe. Tutti aspettano Babbo Natale che esaudirà tutti i loro desideri. Natale è sinonimo di regali, soprattutto per i piccoli. È la magia di trovare sotto l’albero il giocattolo più atteso e desiderato per tutto l’anno. Babbo Natale arriverà nelle case di tutti i bambini con i sacchi pieni di doni. Di solito loro gli lasciano biscotti, caramelle, noci e cioccolataLeggi altro →

Articolo a cura del Dott. Alessio Focardi, psicologo – L’autoinganno è il meccanismo di difesa regio, sotto la cui cupola si ammucchiano vari tipi di meccanismi di difesa, ed è universale, poiché tutti ne facciamo uso, in qualche maniera e in qualche misura. Può essere definito come un pezzo mancante nella consapevolezza, un buco nell’attenzione che forma un parte cieca e ci rende incapaci di vedere le cose come sono nella realtà. Daniel Goleman definisce l’autoinganno un baratto fra ansia e consapevolezza: quando un evento provoca in noi stress o elevati stati di ansia, inconsapevolmente ci difendiamo creando un vuoto nell’attenzione. Questo meccanismo di difesaLeggi altro →

«Dalla storia dell’arte la riproduzione del corpo è mirata a contemplare la sua bellezza e obbligare l’uomo a guardare al proprio disagio.» Claudio Lombardo di Giada Palma e Claudio Lombardo   Tra i primi sguardi rivolti ad un corpo che nasce vi è l’integrità e il genere.  Venire a conoscenza della sua normalità o conformazione è necessario per dare un’aspettativa e una prima identità alla nuova esistenza.   Durante quest’ultima, l’importanza della “corporeità” acquisirà molteplici sfumature etimologiche e simboliche. Il corpo e la corporeità sono state e sono oggetto di studio sia di discipline scientifiche che speculative o credenze religiose; ognuna con un diverso atteggiamento diLeggi altro →