I fattori che determinano il destino dell’individuo A cura del dott. Bruno Renzi – Desidero presentare in questo articolo alcune considerazioni sul mio ultimo libro: “La mente in Ayurveda. I fattori che determinano il destino di un individuo”. Come ogni lavoro letterario, al di là di quello che è espresso apertamente nel testo, fra le righe in modo implicito il lavoro contiene altre griglie di lettura, e questo testo non è da meno in questo senso. Il libro contiene nelle sue declinazioni i miei diversi momenti formativi, quindi possiamo dire che vi sono condensati differenti momenti ed esperienze professionali che hanno permesso la realizzazione sincretica diLeggi altro →

A cura del Dott. Alessio Focardi – Provate a immaginare la vostra coscienza come una prateria, uno spazio aperto che vive nella vostra mente. In questo luogo pascolano pensieri, emozioni, sentimenti, sensazioni corporee e altro ancora: sono gli abitanti della vostra psiche, che affollano in ogni istante la vostra coscienza. Questi contenuti sono spesso fuori controllo e si influenzano vicendevolmente. Un pensiero negativo può far insorgere una brutta emozione, che a sua volta può far emergere una sensazione corporea sgradevole, come ad esempio un mal di pancia, oppure un dolore al petto. Questo avviene perché noi diventiamo ciò che entra nella “prateria”: se ci lasciamoLeggi altro →

Articolo a cura di Claudio Lombardo – Ha un certo fascino scambiare l’immaginazione per realtà. E, in parte, questa attrattiva può essere racchiusa nelle seguenti parole: «L’uomo del futuro somiglierà molto ad un umanoide, sarà un uomo che conterrà cellule sintetiche, frammenti biologici provenienti da altri esseri umani (o da altri organismi viventi), materiali generati con tecniche bioingegneristiche…sarà certamente una forma di uomo diverso da quella che concepiamo oggi. La strada è quella di un ibrido: sostituire un battere o un fungo con un pezzo di grafene o titanio». Anche se negassimo questa ipotesi, e aderissimo ad una visione totalmente opposta, dobbiamo fare i conti conLeggi altro →

Articolo a cura  della Dott.ssa Amrita Ceravolo – La diffusione dello Yoga si deve alla sua completezza nell’unire la parte fisica e mentale. È un ottimo strumento che conduce l’individuo ad uno stato di benessere, tranquillità e salute psicofisica. Le asana (posizioni) si distinguono dal comune esercizio fisico grazie a una serie di tecniche che svolgono un’azione profonda nei vari livelli del corpo/mente, sia stimolante che calmante. Il gioco di stiramenti e contrazioni e  l’irrigazione di tutti gli organi donano una sensazione di equilibrio e armonia nel corpo e nelle sue funzioni vitali. È solo attraverso la giusta respirazione che possiamo iniziare a praticare yoga,Leggi altro →