A cura della Redazione – Il 30 maggio scorso, come riportato anche dal nostro portale con un articolo dedicato (VEDI QUI), si è celebrata la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla. Per sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica, il team di MyTherapy ha deciso di realizzare un’infografica concernente tutti gli ultimi dati aggiornati su questa terribile patologia che, come vediamo, in Italia affligge ben 118mila persone. La statistica ci dice che viene diagnosticato un nuovo caso di sclerosi multipla ogni tre ore, per un totale di 3400 nuovi casi all’anno (e questo sempre solo in Italia). Al contrario di quanto si possa pensare, è bene rendersi invece contoLeggi altro →

A cura della redazione – Oggi martedì primo maggio si celebra la Giornata Mondiale dell’Asma. Questa giornata è stata istituzionalizzata dalla GINA (Global initiative for asthma) e ricorre ogni primo martedì del mese di maggio. L’evento viene celebrato in oltre 35 paesi di tutto il mondo e ha preso il via nel 1998: verranno organizzati eventi informativi soprattutto per aumentare la conoscenza di questa patologia e migliorarne il trattamento. Scopo primo della giornata è proprio quello di aumentare la consapevolezza delle cause e degli effetti dell’asma. Questa patologia colpisce circa 300 milioni di persone in tutto il mondo, delle quali 30 milioni (quindi il 10%)Leggi altro →

Articolo a cura della dott.ssa Annarita Chiarelli – Fin dall’antichità l’amianto, dal greco αμίαντοσ (incorruttibile), ha avuto un largo utilizzo: già nel terzo millennio a.C. era usato come rinforzo in utensili in terracotta, nel medioevo, ai confini tra magia e medicina, era usato a scopo terapeutico per azione sclerosante nella cura delle ulcerazioni, inoltre è stato presente nella farmacopea americana almeno fino agli anni ’60 come polvere podologica e pasta dentaria per otturazioni e mal di denti. L’amianto o asbesto è un minerale a struttura fibrosa 1300 volte più sottile di un capello. In Italia, e ancora oggi in molti paesi, è stato impiegato inLeggi altro →

A cura del Prof. Giorgio Galanti, Dott. Gabriele Mascherini, Dott. Cristian Petri – I ragazzi italiani sono sempre più in sovrappeso e non fanno sufficiente attività fisica, esponendosi a future patologie in età adulta: per questo motivo la prevenzione va effettuata fin da piccoli. Nei paesi industrializzati il rischio di sovrappeso e obesità è un problema particolarmente rilevante. Si è assistito, infatti, negli ultimi decenni ad un deciso incremento della prevalenza dell’obesità e del sovrappeso in tutte le fasce di età, in parte attribuibile a cambiamenti dello stile di vita, sempre più sedentario e tendente a favorire il consumo di alimenti ad alto valore energeticoLeggi altro →

Articolo a cura della redazione – Si celebra oggi 3 dicembre la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, istituita nel 1981 per promuovere una sempre più approfondita conoscenza sui temi della disabilità e sostenere le persone disabili in ogni ambito della loro vita. Secondo l’ultima analisi dell’Osservatorio Nazionale sulla salute nelle regioni italiane, in Italia ci sono circa 4 milioni e mezzo di persone disabili; fra questi, purtroppo, circa 2 milioni e 155 mila vivrebbero in condizioni davvero difficoltose. In particolare, solo un anziano su dieci è autonomo nella propria cura personale, mentre il 30% di loro sono in difficoltà per le attività fisiche comeLeggi altro →

A cura della redazione – Secondo gli ultimi dati, raccolti in particolare dal settembre 2016 al primo ottobre 2017, l’Italia ha conquistato il primo posto nei nuovi casi di morbillo in tutta Europa. Sono infatti poco meno di 5000 questi solo nel nostro paese, e rappresentano il 39% della totalità europea: lo ha reso noto un bollettino emanato dal Centro Europeo per il controllo delle malattie (ECDC). Al secondo posto troviamo la Romania, al terzo la Germania, anche se è utile evidenziare come quest’ultima rappresenti solo l’8% di nuovi casi. Al momento, comunque, i casi in Italia e Romania stanno diminuendo, mentre nuovi focolai sonoLeggi altro →

A cura della redazione – Puntuale come un orologio svizzero, anche quest’anno l’influenza sta per sbarcare in Europa e in Italia, complice l’arrivo dei primi freddi. La classica malattia di stagione ha già fatto ben 52 vittime in Australia, luogo dal quale si diffonderà in tutto il mondo, e secondo i media del paese si tratta della peggiore epidemia degli ultimi decenni. Per questo motivo il primo suggerimento è sempre quello di vaccinarsi, oltre ad alcune pratiche che dovremmo sempre utilizzare come lavarsi spesso le mani, coprirsi la bocca in caso di tosse o starnuto e restare a casa qualora dovessero presentarsi i primi sintomiLeggi altro →