A cura della redazione – Oggi 17 maggio si celebra la Giornata Mondiale contro l’Ipertensione. Pur non essendo in sé una malattia, l’ipertensione rappresenta la prima causa di mortalità a livello mondiale; nella maggior parte dei casi, non dà sintomi e non ha neanche cause evidenti. In particolare, l’obiettivo della giornata è la Campagna Mondiale di Sensibilizzazione per la Lotta all’Ipertensione Arteriosa, quindi aumentare la consapevolezza sul controllo della pressione e le attività di cura e prevenzione al riguardo. A livello mondiale, la giornata è promossa dalla World Hypertension League. In Italia si stima che più di 15 milioni di persone soffrono di ipertensione, inLeggi altro →

Articolo a cura del Prof. Augusto Zaninelli – È vero che chi ha la pressione alta è più a rischio di avere un infarto del cuore? Sì è vero: i soggetti ipertesi, che non curano la loro ipertensione, hanno come minimo il doppio di probabilità di avere un infarto del miocardio, rispetto alle persone con la pressione normale. Per il rischio di infarto, quale è la più pericolosa: la massima o la minima? Non vi è alcuna differenza, sono entrambe pericolose quando sono alte; per questo, quando si cura l’ipertensione non ci si può accontentare di ridurne una soltanto delle due. Ci sono persone cheLeggi altro →

Articolo a cura del Dott. Augusto Zaninelli, medicina generale – Ho sentito parlare di un sistema nervoso simpatico che c’entra con la pressione: è vero? Il sistema nervoso simpatico è quella parte dei nostri nervi e cervello che noi non possiamo controllare con la volontà, ma che fornisce la regolazione di tutte quelle attività che ci permettono di vivere. Il battito cardiaco, le funzioni intestinali, le funzioni renali, il fegato, la milza, il pancreas e anche la pressione arteriosa sono governate da comandi generati con un equilibrio fra il sistema nervoso simpatico e quello parasimpatico, che ne antagonizza le azioni. In altre parole se il sistemaLeggi altro →

Articolo a cura del Prof. Augusto Zaninelli – Introduzione. Una visita su tre in Italia viene effettuata per il problema della pressione arteriosa elevata, problema che interessa circa 20 milioni di Italiani. L’ipertensione arteriosa non è di per sé una malattia, ma ormai si sa per certo che chi ha la pressione del sangue alta rischia di più, rispetto a chi ce l’ha normale, di avere un infarto del cuore o un ictus cerebrale. Quindi, in altre parole, con la pressione alta molto probabilmente si vive di meno di chi ha i valori normali. Per questo, si è sempre più attenti a questo fattore diLeggi altro →

Articolo a cura della redazione – Dodici città scelte in dodici regioni d’Italia dalla  ricerca  di 4 S – Società Scientifica  SNAMI per la Salute (Istituzione di Ricerca del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici SNAMI) per misurare, a campione  casuale e volontario fra i cittadini, la pressione arteriosa e scoprire il “killer silenzioso” che pian piano avanza facendo ammalare anche chi apparentemente sembrerebbe sanissimo. Questo è quanto accadrà il prossimo 16 settembre nelle città di Aosta, Biella, Campobasso, Caserta, Fermo, Firenze, Frosinone, Matera, Palermo, Pavia, Piacenza, Treviso.   “Ci sono patologie ampiamente prevedibili e organizzabili che potrebbero evitare di gravare  sulle strutture di emergenza” dichiaraLeggi altro →