A cura della redazione – Oggi martedì primo maggio si celebra la Giornata Mondiale dell’Asma. Questa giornata è stata istituzionalizzata dalla GINA (Global initiative for asthma) e ricorre ogni primo martedì del mese di maggio. L’evento viene celebrato in oltre 35 paesi di tutto il mondo e ha preso il via nel 1998: verranno organizzati eventi informativi soprattutto per aumentare la conoscenza di questa patologia e migliorarne il trattamento. Scopo primo della giornata è proprio quello di aumentare la consapevolezza delle cause e degli effetti dell’asma. Questa patologia colpisce circa 300 milioni di persone in tutto il mondo, delle quali 30 milioni (quindi il 10%)Leggi altro →

Articolo a cura della Dott.ssa Irma Scarafino – In Italia, come in tutti i Paesi industrializzati, la popolazione sta progressivamente invecchiando. Questo cambia il classico approccio al paziente ed alla malattia, poiché la popolazione over 65 presenta patologie croniche che richiedono un percorso mirato non alla guarigione ma al mantenimento di un’adeguata qualità di vita. Tra le cronicità ad impatto crescente ci sono quelle a carico dell’apparato respiratorio, una fra tutte la Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). La BPCO è una malattia prevenibile e trattabile, con persistenti sintomi respiratori dovuti ad anomalie delle vie aeree causate dall’esposizione a particelle nocive, primo tra tutti il fumo diLeggi altro →

Articolo a cura della redazione – Dodici città scelte in dodici regioni d’Italia dalla  ricerca  di 4 S – Società Scientifica  SNAMI per la Salute (Istituzione di Ricerca del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici SNAMI) per misurare, a campione  casuale e volontario fra i cittadini, la pressione arteriosa e scoprire il “killer silenzioso” che pian piano avanza facendo ammalare anche chi apparentemente sembrerebbe sanissimo. Questo è quanto accadrà il prossimo 16 settembre nelle città di Aosta, Biella, Campobasso, Caserta, Fermo, Firenze, Frosinone, Matera, Palermo, Pavia, Piacenza, Treviso.   “Ci sono patologie ampiamente prevedibili e organizzabili che potrebbero evitare di gravare  sulle strutture di emergenza” dichiaraLeggi altro →