A cura della Prof.ssa Virginia Boccardi e Patrizia Mecocci – Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un miglioramento sostanziale delle condizioni socio-sanitarie e ad un cambiamento demografico, come mai avvenuto prima, con un grande aumento della sopravvivenza. La popolazione di oggi presenta un minor numero di nascite ed è sempre più anziana: in buona parte costituita da individui in buona salute, cosiddetti fit, che si accompagnano comunque ad una quota di anziani considerati fragili, caratterizzati da una fisiologia, ancora tutta da scoprire, diversa da quella dell’adulto, con risposte biologiche peculiari. Attualmente l’aspettativa di vita media stimata è di circa 80 anni. Ciò giustifica una nuova classificazioneLeggi altro →