Articolo a cura di Claudio Lombardo – Spesso attribuiamo il comprendere e altri predicati cognitivi per metafora e analogia alle automobili, alle addizionatrici e ad altri manufatti, ma queste attribuzioni non dimostrano nulla. Diciamo: “La porta sa quando si deve aprire, grazie alla sua cellula fotoelettrica”, “L’addizionatrice sa come (capisce come, è capace di) fare l’addizione e la sottrazione”, “Il termostato sente le variazioni di temperatura”. Il motivo per cui facciamo queste attribuzioni è molto interessante ed è legato al fatto che nei manufatti noi estendiamo la nostra intenzionalità. I nostri strumenti sono un’estensione dei nostri fini e troviamo quindi naturale fare nei loro confrontiLeggi altro →

Articolo a cura della redazione – In terra di Puglia, lì dove i nonni coltivano gli ulivi per i propri nipoti e dopo il latte materno si passa all’utilizzo dell’olio extra vergine di oliva, prende vita la prima startup innovativa per la valorizzazione salutistica dell’olio extra vergine di oliva biologico da ulivi monumentali. “Olivhealth” (www.olivhealth.it), questo il nome della nuova idea imprenditoriale, prende spunto da un lavoro di ricerca condotto sul binomio olio extra vergine di oliva e salute, per raccontare in un’ottica differente il prodotto principe della dieta mediterranea e le sue proprietà benefiche riconosciute da millenni. Un lavoro sinergico che ha portato adLeggi altro →

Articolo a cura della redazione – Articolo a cura della redazione – Secondo le stime di Firab, la Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica, il valore complessivo delle vendite su tutti i canali dei prodotti biologici, sia sul mercato interno sia su quello estero, è di 4,9 miliardi di euro. Nel dettaglio, da marzo 2016 a marzo 2017, secondo Nielsen, le vendite di prodotti biologici nella Gdo hanno superato il valore di 1,27 miliardi di euro, in crescita del 19,7% rispetto all’anno precedente. Ai numeri della grande distribuzione vanno aggiunti i poco meno di 900 milioni nel canale dei negozi specializzati,Leggi altro →

Articolo a cura della redazione – Abbiamo parlato nei giorni scorsi dell’importante accordo trovato fra FenImprese Firenze e Cosesa, con la nascita del servizio gratuito e attivo 24 ore al giorno, tutti i giorni, SANICLIC. Questa l’intervista al presidente di FenImprese Firenze, Sheila Papucci, orgogliosa di avere stretto un importante accordo per l’Associazione da lei presieduta, che dedica grande attenzione agli associati e alle loro famiglie. “Sono profondamente convinta che questo accordo sia importante per gli associati FenImprese Firenze e per la Toscana, soprattutto per le famiglie, perché Saniclic permette di orientarsi nel mondo dell’offerta socio-sanitaria privata di qualità.  In media le strutture mediche private vengonoLeggi altro →

Articolo a cura di Gianluca Losco – IMPORTANTE ACCORDO DI FENIMPRESE FIRENZE CON COSESA SRL DI VAR GROUP Spa. Un’offerta completa di servizi sanitari, a portata di clic. Dall’Information Technology all’innovazione per le imprese e le famiglie, le soluzioni tecnologiche di SANICLIC per gli associati di FenImprese FenImprese e SANICLIC, conoscere i  servizi forniti da SANICLIC agli associati Fenimprese Firenze.   FenImprese Firenze, giovane associazione datoriale senza fini di lucro, è nata nell’ottobre 2016 dall’incontro di giovani imprenditori e dirigenti associativi per rispondere alle esigenze delle PMI e oggi la Presidente Sheila Papucci firma un importante accordo con Cosesa di Var Group Spa per offrire alleLeggi altro →

«Dalla storia dell’arte la riproduzione del corpo è mirata a contemplare la sua bellezza e obbligare l’uomo a guardare al proprio disagio.» Claudio Lombardo di Giada Palma e Claudio Lombardo   Tra i primi sguardi rivolti ad un corpo che nasce vi è l’integrità e il genere.  Venire a conoscenza della sua normalità o conformazione è necessario per dare un’aspettativa e una prima identità alla nuova esistenza.   Durante quest’ultima, l’importanza della “corporeità” acquisirà molteplici sfumature etimologiche e simboliche. Il corpo e la corporeità sono state e sono oggetto di studio sia di discipline scientifiche che speculative o credenze religiose; ognuna con un diverso atteggiamento diLeggi altro →

di Gabriele Buracchi Tempo d’estate e quindi tempo di mare, almeno per molte persone. Ma quando si indossa il costume, per alcune donne si riaffaccia il problema della cellulite, quei fastidiosi cuscinetti della pelle a buccia d’arancia o a materasso, con rigonfiamenti più o meno evidenti. Un problema tipicamente femminile, viene da dire. Attenzione, però. A dire il vero neppure gli uomini sono immuni al tanto odiato inestetismo, soltanto che invece di posizionarsi su glutei e gambe si concentra sulla pancia. Questo dipende dalla differenza nella struttura e nella distribuzione del tessuto adiposo e dalla differenza ormonale, dato che nella donna gli strati di grasso si sviluppano più inLeggi altro →

Articolo a cura di Claudio Lombardo – “Imparare dalla natura”, nella nostra società ipertecnologica, può rappresentare un’affermazione che prende le sembianze di un archetipo: un significato primitivo si connette a questa frase, ma quanto più attuale quando si parla di uno dei settori più evoluti dell’umanità; la robotica.  Così, la natura – termine che in campo scientifico si lega al nome di Charles Darwin (evoluzionimo darwiniano) – si interfaccia allo sviluppo e all’evoluzione robotica: apprendere da miliardi di anni per costruire in pochi decenni qualcosa di simile: da un lato anticorpi, virus, batteri, piante, animali, uomini; dall’altro cluster di nanoparticelle, microrobot, insettoidi, plantoidi, animaloidi, umanoidi.Leggi altro →

Articolo a cura di Camilla Mencarelli – Il 16 e 17 giugno all’Hotel Londra di Firenze si è tenuto il congresso medico “La gestione delle patologie respiratorie”. Per Med Magazine è intervenuto il prof. Walter Castellani, direttore di fisiopatologia respiratoria e riabilitazione respiratoria dell’Azienda sanitaria Firenze e della segreteria scientifica dell’evento. Ecco il video con le parole del dottore.Leggi altro →

Frugando nei cassetti di casa, il tocco di un vecchio cellulare, calpestato nella memoria e nell’abitudine, mutilato dalla dimenticanza, conduce immediatamente ad una ricostruzione preistorica di ricordi; fissa quell’attimo: una dimensione di un tempo vicino ma così lontano confrontato con il progresso tumultuoso degli ultimi anni. Solo trent’anni fa nessuno avrebbe ardito a sostenere oggi una simile evoluzione tecnologica.  Un cellulare senza touch screen è roba primitiva se accostato ai nuovi smartphone. Alla stregua, cosa ci aspetterà tra trent’anni? In questa sede ci concentreremo sulle applicazioni della Robotica, seppur con una ristretta sintesi, cogliendo con più precisione possibile i principali ruoli odierni e scenari futuri,Leggi altro →